Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2021

Motociclisti si, ossessionati no!

Immagine
Guidiamo la moto dall'età di 14 anni, (motorino da molto prima). Il primo stadio è la curiosità seguito dal piacere e dalla continuità. Questo non vuol dire esserne ossessionati. Non è detto che un conducente di motocicletta (esperto o meno) debba conoscere la meccanica della sua moto o toccare con le orecchie l'asfalto in piena curva. Delle volte ci facciamo delle paranoie assurde. La fissazione maniacale nel dover a tutti i costi andare a dormire con la due ruote non ci sfiora minimamente il pensiero. Noi siamo conducenti e non ci occupiamo al 100% della manutenzione generale che va eseguita da esperti. La meccanica è una cosa seria. Bisogna studiare per poter eseguire con precisione interventi mirati e precisi su veicoli di una certa delicatezza e pericolosità. Molti motociclisti accettano l'intervento meccanico sulla propria automobile ma tentano di trasformarsi in non si sa cosa quando si parla della motocicletta sparlando di termini e tecniche estrapolate un po dall

Lockdown (infinito)

Immagine
Per sdrammatizzare (un motociclista potrebbe viaggiare tranquillamente, senza sostare). Il motociclista indossa precauzioni di contagio oltre ogni soglia (a prescindere). Con la bandana viso e il casco non si rischia di dare o ricevere alcun tipo di batterio. Non approfondiamo per evitare di mettere il dito nella piaga. Perché lockdown (infinito) Credete che questo periodo cessi in un istante grazie a un vaccino? Forse bisognerebbe rivedersi un pò di storia sulle pandemie del passato .  Che centriamo adesso noi con la pandemia? Assolutamente niente. Seguiamo le "regole" nell'attesa di una normalità che solo un lungimirante riesce a scorgere all'orizzonte. La vera domanda non è perché o quando ma il COSA. Nessuno ancora riesce a darci risposte su cosa ha provocato tutto questo. Lo vogliamo chiamare covid? Chiamiamolo come ci pare. Il problema resta ed è gigantesco. Forse noi comuni mortali lo sapremo solo tra un centinaio di anni.  Appuntamenti per l'estate 2021 S

E' primavera, il giorno dell'equinozio

Immagine
Comincerà il 20 marzo fino al 2044, poi anticiperà al 19 marzo. Il 20 marzo segna l'ingresso ufficiale della primavera con l'equinozio, che quest'anno "cade alle 10:37 italiane. La data resterà quella del 20 marzo, e non del canonico 21, per molti anni. Fino al 2044, quando cadrà addirittura il 19 marzo", osserva l'Unione Astrofili Italiani (Uai). A invitare ad ammirare il cielo di primavera, dopo il primo tramonto nella nuova stagione, è un passaggio molto luminoso della Stazione spaziale internazionale sopra l'Italia centrale, ben visibile da tutta la Penisola dalle 19:29 alle 19:34. A partire dall'equinozio di primavera il giorno torna, quindi, a essere più lungo della notte. Contemporaneamente, per gli abitanti dell'emisfero meridionale la data del 20 marzo segna, invece, l'inizio dell'autunno. Come dice il nome stesso, nel giorno dell'equinozio la lunghezza del giorno è uguale a quella della notte. "Gli equinozi di primavera e

Perché si celebra oggi la Festa del papà

Immagine
La Festa del papà è celebrata in diverse parti del mondo, ma è il 19 marzo solo nei paesi a tradizione cattolica, come Italia, Spagna e Portogallo: il 19 marzo, secondo la credenza, è la data della morte di san Giuseppe, “padre adottivo” di Gesù.  Le cose note sulla vita di san Giuseppe (non molte) ci arrivano soprattutto dai Vangeli di Matteo e di Luca, che si soffermano più degli altri due sull’infanzia di Gesù. Il culto di san Giuseppe ha origini molto antiche: già nell’Alto Medioevo si celebrava la sua figura nelle chiese orientali; nel Trecento la pratica si diffuse anche in Occidente, e si cominciò a osservare la sua festa il 19 marzo, che secondo la tradizione è la data della sua morte. La festa venne inserita nel calendario romano da papa Sisto IV nel 1479, e nel corso del XIX secolo san Giuseppe divenne santo patrono di alcuni paesi con una importante tradizione cattolica: fu il caso del Messico, del Canada e del Belgio. San Giuseppe è anche considerato l’ultimo patriarca dell

MOTORADUNO FORZE DI POLIZIA 2021 "Italia"

Immagine
MOTORADUNO INTERNAZIONALE FORZE DI POLIZIA EDIZIONE 2021 L’AQUILA  & III° MOTORADUNO NAZIONALE DELLE POLIZIE LOCALI 1, 2, 3, 4 luglio 2021  con prova di regolarità giovedì 1 luglio PERCORSO L’Aquila – L’Aquila KM 454 circa L’Aquila – Rieti – Tivoli – Guidonia – Roma – Castel Gandolfo – Marino – Livata – Secinaro – Borgo di Tussio – L’Aquila PROGRAMMA Giovedì 1 Luglio Arrivo in Hotel Canadian - S.S.17 uscita L'Aquila Ovest entro le ore 15,00; ore 17,00 presentazione prova di regolarità e regolamento**; ore 18,00 inizio prova; ore 18,30-18,45 arrivo Emiciclo della Villa Comunale ore 20,30 fine prova e cena presso ristorante Parkeller di Collebringioni e premiazione della prova di regolarità'*****; ore 23,00 rientro in Hotel in corteo. **i rilevamenti cronometrici saranno effettuati da Ufficiali di Gara della Federazione Cronometristi Italiana; *****la premiazione prevede di premiare i primi tre classificati delle seguenti categorie: 1,2,3 classificate Moto d'epoca 1,2,3 c

Transilvania - Romania

Immagine
La Transilvania (in tedesco: Siebenbürgen; ungherese: Erdély) è una regione storica che costituisce la parte occidentale e centrale dell'odierna Romania. Transilvania è un'espressione latina che significa ‘oltre la foresta’ (trans ‘oltre’, silva ‘foresta’); la foresta si riferisce ai Monti Apuseni molto boschivi che separano la grande pianura ungherese dall'Altopiano Transilvanico. Il primo documento in cui fu usato il termine ultra silvam, cioè ‘oltre la foresta’, riferendosi a quest'area, risale al 1075. Il termine Partes Transsylvanæ ‘zone oltre la foresta’ risale allo stesso secolo (nella Legenda Sancti Gerhardi) e successivamente divenne l'espressione usata nei documenti in latino del Regno d'Ungheria (come Transsilvania). Anche il nome ungherese della Transilvania, Erdély, significa esattamente ‘oltre la foresta’. I due nomi sono quindi la semplice traduzione uno dell'altro. >> Prosegui su Wikipedia Aerial Transylvania 4K (Drone) by Z dronu

Un pezzo di Internet è andato in fiamme

Immagine
Un grande incendio ha colpito un edificio della società Ovh, specializzata in server informatici, a Strasburgo. Molti dei nostri link (amici) sono fuori uso e torneranno online (forse) in settimana. Un disastro per chi aveva un servizio attivo (diretto o indiretto) con i server andati in fumo. Anche in Romania, Italia e resto d'Europa moltissimi (milioni) di indirizzi web sono inattivi. Questa è la spiegazione ufficiale pubblicata su gran parte delle testate giornalistiche.

Giornata internazionale della donna

Immagine
La Giornata internazionale dei diritti della donna ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in molte parti del mondo. Viene associata alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne istituita il 17 dicembre 1999 e che cade ogni anno il 25 novembre. Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti d'America a partire dal 1909. In alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922.[3][4] Specialmente in passato e ancora oggi dall'Unione donne italiane e nell'accezione comune viene chiamata Festa della donna anche se sarebbe più corretto Giornata internazionale della donna, poiché la motivazione non è la festa ma la riflessione. Fonti ONU invitano a operare affinché nel mondo si possa raggiungere una effettiva parità di genere entro il 2030.

Un raccolta di citazioni preferite

Immagine
1) E' lontano solo ciò che non ci interessa veramente raggiungere. 2) Bisogna diffidare di due categorie di persone: quelle che non hanno personalità, e quelle che ne hanno più d’una. 3) Dicono che la maleducazione sia parlare con la bocca piena… ma io dico che è parlare con la testa vuota. 4) A volte ci vuole un intero serbatoio di benzina prima che tu riesca a riordinare le idee. 5) Il passato non è solo ciò che è successo ma anche ciò che avrebbe potuto succedere ma non è avvenuto. 6) La pazienza messa troppe volte alla prova diventa rabbia. 7) Se stai ancora aspettando la persona che ti cambierà la vita, dai un’occhiata allo specchio. 8) Le religioni per spiegare un mistero ne inventano altri. 9) Il povero vuole diventare ricco, il ricco vuole diventare re e il re non è soddisfatto fino a che non regna su tutto. 10) Vive di più chi capisce di meno. 11) Compra le cose che ti servono, non quelle che anno gli altri. 12) Ovunque andrai, e lì che sarai. 13) La diffidenza più che sfi

Mărțișor - (ogni primo marzo)

Immagine
E' una tradizionale festa che celebra l'inizio della primavera corrispondente al 1º marzo. Si celebra in Romania, Moldavia, Bulgaria, Macedonia del Nord e in Grecia (Μάρτης - Martis). Il nome deriva dal diminutivo di "Marzo" (in rumeno Martie) ed ha il significato di "piccolo" o "caro Marzo". In genere si regalano piccoli amuleti (Mărțișor) alle fidanzate, mogli, figli, sorelle. Tali amuleti consistono in gioielli od oggetti decorati con cuori, fiori o animali avvolti in un nastro rosso che rappresenta la primavera che sta per avere inizio e bianco che rappresenta l'inverno appeno terminato. Considerato un portafortuna è un simbolo d'amore, di buon augurio. Anche noi facciamo gli auguri a tutti, in questa giornata che segna (come detto sopra) l'inizio della primavera.