Informazioni personali sulla Romania

Per facilitarvi la vita, mettiamo a disposizione alcuni indirizzi di cui ci serviamo ogni volta che dobbiamo attivarci per una uscita, rinnovo, pagamento. Anche se il procedimento off line non è cosi difficile, resta il fatto che con un clic avete tutto a portata di mano. Consigliamo di stampare ogni documento e/o ricevuta generata dai servizi interpellati, per non avere problemi.

Ricordiamoci che la Romania non è l'Italia. I residenti (non parliamo di chi ha ottenuto cittadinanza) non possiedono un documento di identità (cartaceo o plastico) come i Rumeni in Italia. Qui ti viene rilasciato un semplice foglietto di carta A4 (diciamo la metà e senza foto) detto permesso di soggiorno valido per anni 5, dove è riportato il CNP (il codice fiscale) e altri dati come indirizzo etc. Non hai altro che questo pezzetto di carta e ti consigliamo di non perderlo. Rischi di dover rifare tutto da capo e la trafila non è delle migliori. Diffidate da altre strane notizie fake che vengono date ai cittadini Italiani (che si recano da queste parti) da persone incompetenti, disinformate anche se del luogo.

Ci teniamo a precisare che non rilasciamo informazioni oltre quelle riportate in questa pagina. Contattate le autorità o il consolato Italiano della vostra provincia (quello più vicino a voi) senza recarvi a Bucarest se non per il passaporto o altre motivazioni di una certa rilevanza.

Se possedete un veicolo (targato) ogni volta che uscite dalla città di residenza dovete pagare la rovinieta, tranne per le moto (tutte).
Consigliamo di eseguire questa operazione online poichè resta tutto registrato.

Stessa cosa per l'assicurazione sempre se il vostro veicolo è targato (RO).

Per le prenotazioni turistiche meglio affidarsi a Booking.
Occhio però, perchè diverse attività turistiche ti richiedono "entro le 24 ore dalla prenotazione on line" un bonifico con il 50% di anticipo (che perderete automaticamente se non vi recate nella struttura). Aggiungiamo anche (strano ma vero) non tutti posseggono un bancomat (POS). Quindi dovete portarvi dei contanti dietro in valuta locale. Sconsiglio vivamente gli EURO.

Banche in Romania
Fate attenzione. Se risiedete per un lungo periodo nel paese dovete farvi rilasciare il permesso di soggiorno (ricordatevi dell'iscrizione all'AIRE). Tra i documenti da presentare dovete dimostrare di avere almeno 200 euro in una banca in Romania. Quando andrete ad aprire un conto ricordatevi che in Romania non si utilizza l'euro (in pratica ma in teoria viene richiesto). Questo lo capirete da soli. In ogni caso le banche fanno un pò quello che gli pare da queste parti. Le spese in conto sono fantascientifiche. Oltre al pagamento mensile della carta di debito trovi la gestione del CIP (si, il CIP che hai sulla carta), poi la carta stessa, il cambio valuta ogni volta se usate quella in euro, la tenuta conto etc. Consigliamo di attivare (come fanno quasi tutti) un conto in euro e uno in ron (lei). Le spese sono doppie ma le recuperi con il cambio valuta. Approssimativamente le spese annuali superano di gran lunga i 100 euro (se ti va bene). Considera poi che ogni volta che utilizzi le carte online paghi una commissione. Di quanto detto potrebbe anche essere peggio. Dipende da quale banca scegliete e cosa attivate.

VERIFICHE GENERALI - esegui un controllo sui servizi stradali in Romania.
(ITP) - (ROVINIETA) - (RCA)

Commenti

Post popolari in questo blog

Un nuovo inizio sul Blog

MOTORADUNO FORZE DI POLIZIA 2021 "Italia"

Strade pericolose - Est/Europa

Manutenzione moto 2021